Germano Paolini -



Home   


Biografia   


Critica   


Immagini   


Mostre   


Contatti   


Bibliografia   
essenziale 
    

Germano Paolini

Sala dell' ex Ateneo - Città Alta
Bergamo

 

"Visioni e ritratti di Toscana"

1 -10 Marzo 2002

Ex-Ateneo scalinata   Ex-Ateneo Sala principale

 

 

 

Spiaggia a Castiglione

"Spiaggia a Castiglione"    cm. 100 x 100

 

-
Ginestre cm 60x70
  "Le ginestre"  cm. 60x70 "Anfiteatro romano" cm. 40x50 "Colline e chiaro di luna" cm.40x50 "Il campo giallo" cm. 60x80 "Crete senesi" cm. 50x80 "Palude" cm. 70x80  



U
na pittura tradizionale e insieme attualissima questa di Germano Paolini, che riscopre i valori di una tradizione pittorica di "genere" come è quella del paesaggio unendola suggestivamente ai tratti di una moderna visione lirica del mondo e delle cose. Dopo un magistrale ciclo di opere dedicate a Roma e uno ai panorami dell'arcipelago maltese, oggi Paolini dedica la sua attenzione alla Toscana e in particolare a quella incantata Maremma nella quale ha scelto di vivere ormai da diversi anni. Nel dipingere la natura, è come se applicasse al suo soggetto la misura del ritratto, vale a dire introducesse nell'economia del quadro lo sguardo contemplativo e indagatore del ritrattista mentre studia un volto, una postura, un'espressione per catturarne, o interpretarne, l'intima essenza. È, questa sua, una misura interiore del dipingere - oggi assai rara - che rimanda a una vera e propria filosofia della pittura, a una poetica del rappresentare capace di contestare ogni abituale punto di vista di "genere", trasformando un panorama - colline, cespugli, fiumare, campi e fossi - in uno straniante fondale di teatro, in un palcoscenico di silenzi felpati, messo in scena come un immobile personaggio che si tenga in posa dinanzi all'artista per farsi ritrarre.

(Giorgio Seveso)

 

 

 
Visioni e ritratti di Toscana



  

 

© Germano Paolini - 2001-2010 - Tutti i diritti riservati

Valid HTML 4.01 transitional